mercoledì , 19 Giugno 2024
Home Sport Calcio 1a categoria Ferraris Villanova senza stadio. L’appello: “Così non potremo più praticare sport”
1a categoriaCalcio

Ferraris Villanova senza stadio. L’appello: “Così non potremo più praticare sport”

Un problema che riguarda tante realtà locali, ma che ora più che mai ha colpito da vicino il Ferraris Villanova, società di Guidonia militante nel campionato di Prima Categoria e con una folta scuola calcio e settore giovanile alle spalle. La società si è allenata al Comunale di Guidonia in questa stagione sportiva e ha giocato le sue gare casalinghe all’Attilio Ferraris di Villanova, stadio gestito dal Villalba Ocres Moca di Pietro Scrocca.

Il Comune di Guidonia ha annunciato un bando per l’assegnazione pluriennale dello Stadio Comunale, al quale potrebbero partecipare diverse società importanti (in questo momento il Monterosi Tuscia si allena presso la struttura), e per questo molte realtà locali, fra cui anche lo stesso Guidonia, potrebbero uscirne svantaggiate. Il Ferraris Villanova, vista la situazione ha chiesto la possibilità al Villalba Ocres Moca di poter usufruire dell’Attilio Ferraris non solo per le partite casalinghe ma anche per gli allenamenti settimanali, ma al momento non ha ancora ricevuto risposta. Ecco perchè in un comunicato ufficiale la società ha evidenziato l’annoso problema che rischia di mettere a dura prova e far cessare le attività dell’associazione.

Guidonia – Inagibile e pericolosa: dopo mesi rimossa la pensilina di Colleverde

“Il problema è reale e concreto, la nostra società ha preso coscienza da tempo che l’amministrazione comunale è in procinto di mettere a bando l’assegnazione dello stadio comunale tramite ristrutturazione e, visto le realtà interessate allo stesso, è ovvio che per noi è una soluzione impossibile.

Per questo conoscendo il percorso che l’amministrazione comunale vuole intraprendere abbiamo chiesto ufficialmente due giorni alla settimana per le nostre attività alla società che gestisce lo stadio “A, Ferraris” di Villanova, ovvero il Villalba ocres moca 1952, i contatti sono avviati ufficialmente e in questo momento siamo in attesa di una risposta ufficiale e definitiva del Presidente Pietro Scrocca. Ci sembra palese il fatto che qualora ci venissero negati i due giorni richiesti al campo “Ferraris” di Villanova, per i nostri tesserati non ci sarebbe più possibilità di praticare sport.

Via Tiburtina – I lavori nel tratto T1 verso la conclusione: gli ultimi aggiornamenti – FOTO

Abbiamo dimostrato con i fatti di essere una società vicina alle problematiche sociali, abbiamo dimostrato sul campo di creare una scuola calcio che educa e fa crescere tanti bambini, abbiamo dimostrato che anche noi possiamo togliere dalla strada tanti giovani ragazzi facendogli fare sana attività sportiva , abbiamo dimostrato di crescere con la prima squadra , di mantenere la categoria sul campo. Non basta questo per darci diritto a sopravvivere? Vogliamo solo continuare ad essere noi stessi, vogliamo solo essere il Ferraris Villanova”.

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *