lunedì , 15 Aprile 2024
Home Sport Calcio Tivoli Calcio, la storica società compie 104 anni
CalcioPrimo PianoSerie D

Tivoli Calcio, la storica società compie 104 anni

21 aprile 1919 – 21 aprile 2023, una lunga storia fatta di gioie, sofferenza ma soprattutto tanto amore. La Tivoli Calcio festeggia oggi il suo 104esimo compleanno. La formazione amarantoblu è tornata a calcare i palcoscenici nazionali, e milita nella massima serie dilettantistica, il campionato di Serie D.

Fondato il 21 aprile 1919 con la denominazione S.S. Tivoli Calcio, nei primi anni venti il club prese parte a due campionati di Prima Divisione della Lega Sud, massimo livello per squadre di centro e sud Italia dell’epoca. Dopo aver disputato cinque anni in Serie C nell’immediato secondo dopoguerra, giocò in seguito campionati regionali e interregionali, arrivando a militare nel biennio 2002-2004 in Serie C2, campionato professionistico minore.

La storia recente, il centenario e la risalita in Serie D

Nell’anno del Centenario, la società allestisce una rosa di assoluto valore per la categoria con l’intento di vincere il campionato. Questo però non inizia nel migliore dei modi ed il 7 ottobre 2018 dopo la sconfitta interna contro il Sant’Angelo Romano, il tecnico Andrea Di Giovanni, che era stato scelto per far risalire la squadra nel massimo campionato Laziale, viene esonerato ed al suo posto subentra Riccardo Bracaccia. L’avventura di quest’ultimo non durerà molto, e in concomitanza con la finestra di mercato dicembre viene richiamato Di Giovanni. Il 12 maggio 2019, sotto la guida tecnica di Andrea Di Giovanni, vincendo in casa contro il Passo Corese si aggiudica il girone B di Promozione 2018-2019 tornando, quindi, a disputare il campionato di Eccellenza Lazio a distanza di undici anni dall’ultima volta.

Nella stagione 2019 – 2020 la squadra viene di nuovo affidata a mister Andrea Di Giovanni che, però, non mantiene le attese della vigilia nonostante una campagna acquisti faraonica che vede approdare nella superba giocatori come Daniele Piro e Diego Tornatore. Alla quinta giornata la squadra è penultima in classifica e il tecnico capitolino viene esonerato. Al suo posto viene chiamato dal D.S. Enrico Pagliaroli e il tecnico ex Rieti Fabrizio Paris che, dopo dodici risultati utili, porta la squadra al secondo posto a un punto dalla vetta. Tecnico e Direttore che si dimettono dopo la prima giornata di ritorno. La società chiama quindi Manolo Liberati come tecnico e Massimo Corinaldesi come D.S. ma l’avvento del Covid ferma l’assalto alla serie D degli amarantoblu.

Nella stagione 2020 – 2021, la prima post Covid, a 3 gironi la squadra amaranto blu, dopo il cambio di panchina tra Fabrizio Paris e Fabio Lucidi, vince il mini girone della seconda parte di stagione. Alle finali a 3 con Real Monterotondo e Unipomezia arriva ultimo e non riesce a salire di categoria, nonostante la vittoria del proprio raggruppamento.

Nella Stagione Sportiva 2021-2022 viene richiamato come Direttore Sportivo Enrico Pagliaroli e in panchina il nuovo tecnico Carlo Pascucci ex difensore di Fiorentina e Lucchese. Anche la campagna acquisti è di tutto valore con l’acquisto di Claudio De Sousa ex giocatore di Lazio e Torino. La squadra vince il girone B di Eccellenza Laziale con 25 vittorie su 30 partite disputate e centra anche la finale di Coppa Italia, aggiudicandosi l’accesso ai Play-Off A, insieme al Pomezia Calcio e la Lupa Frascati. Dopo la prima sconfitta in campionato arrivata con la Pro Calcio Tor Sapienza viene esonerato Carlo Pascucci e al suo posto viene chiamato Carlo Susini. La squadra vince i Play Off battendo ai calci di rigore, prima la Lupa Frascati e poi davanti ai propri tifosi il Pomezia accedendo, dopo 15 anni, al campionato di Serie D.

Fonte: Wikipedia

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles