martedì , 16 Aprile 2024
Home Cronaca Locale Tivoli – Villa Braschi può diventare parco di valore storico: richiesta alla Regione per i finanziamenti
Cronaca LocaleEvidenzaNews

Tivoli – Villa Braschi può diventare parco di valore storico: richiesta alla Regione per i finanziamenti

La Giunta Comunale si è riunita in data 28 giugno 2023 per discutere della presentazione della domanda di accreditamento del Parco di Villa Braschi alla Rete regionale delle dimore, ville, complessi architettonici e paesaggistici, parchi e giardini di valore storico e storico-artistico.

Una rete finalizzata a promuovere e sostenere interventi di valorizzazione, fruizione, conoscenza, informazione e formazione relativamente ai beni indicati che siano stati dichiarati di interesse culturale o pubblico ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs 22 gennaio 2004, n.42) e presenti sul territorio della Regione; L’accreditamento alla Rete è requisito per l’eventuale concessione di forme di sostegno per interventi di piccola manutenzione e valorizzazione (indicate all’art.3 della L.R. 8/2016) le cui condizioni saranno specificate attraverso appositi avvisi pubblici;

Tivoli – Nasce ExtraVillae: serate di cinema e musica a Villa D’Este: ecco quando

Il Parco di Villa Braschi, complesso architettonico e paesaggistico ubicato nell’omonimo con quartiere in Viale Cassiano n.23, di superficie complessiva pari a 13.580 mq possiede i requisiti previsti dall’avviso pubblico per l’accreditamento in oggetto ed è di proprietà del Comune di Tivoli;

“Villa Braschi” è un giardino storico, circoscritto da un’area ad alta densità abitativa, un tempo immersa nel verde degli uliveti, dove, nei primi del XVII secolo sorse un convento di Gesuiti che, due secoli dopo, fu acquistato nel 1814 insieme all’area circostante dal Duca Luigi Onesti Braschi, nipote di Papa Pio VI, il quale racchiuse giardino e villa in un alto muro di cinta. In seguito, il giardino fu trasformato in orto botanico, abbellito da vasche d’acqua e da boschetti di piante sempreverdi e nel parco sono tutt’ora presenti numerosi esemplari di ippocastani, di cedri del libano e di altre specie arboree pregiate. Nel 1972 nella nicchia posta in fondo all’asse centrale della villa, lungo il muro meridionale, fu collocato il monumento dedicato alle vittime civili della Seconda Guerra Mondiale, opera dell’artista Elverio Veroli;

Tivoli – Villa D’Este visitabile di notte: ecco tutte le date di apertura

Nel Parco di Villa Braschi il patrimonio arboreo è notevole e veda la presenza di più specie, quali: cedro deodara (Cedrus deodara); cipresso sempreverde (Cupressus sempervirens); cipresso macrocarpa (Cupressus macrocarpa); palma (Phoenix spp.); palma nana (Chamaerops humilis); pino domestico (Pinus pinea); leccio (Quercus ilex);

Per questo il Comune di Tivoli ha deciso di avanzare alla Regione Lazio la domanda di accreditamento del Parco di Villa Braschi alla Rete regionale delle dimore, ville, complessi architettonici e paesaggistici, parchi e giardini di valore storico e storico-artistico della Regione Lazio nel rispetto di quanto indicato all’Avviso Pubblico di cui alla D.D. n.G07453 del 10 giugno 2022;

Tivoli Terme – Lavori al Campo Albula, la squadra cerca uno stadio. Il Comune boccia la mozione di aiuto

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Cronaca LocaleEvidenzaFonte NuovaNews

Fonte Nuova – Rubano l’argenteria a un 80enne, presi due georgiani

I Carabinieri della Compagnia di Monterotondo hanno restituito al legittimo proprietario l’argenteria...