lunedì , 26 Febbraio 2024
Home Cronaca Locale Tivoli – Ospedale, entro fine gennaio il 50% della struttura riaprirà. Il Pronto Soccorso sarà in un container
Cronaca LocaleEvidenzaNewsTivoli

Tivoli – Ospedale, entro fine gennaio il 50% della struttura riaprirà. Il Pronto Soccorso sarà in un container

Ospedale "San Giovanni Evangelista" di Tivoli

Quando riaprirà l’Ospedale di Tivoli? Questa la domanda che tutti i cittadini si fanno da tempo. Dopo l’incendio che l’8 dicembre ha causato la chiusura dello stesso, le attività stanno lentamente ripartendo. A un mese dal terribile rogo che ha causato la morte di tre persone, è arrivata però una notizia importante sul futuro della struttura.

Stando a quanto riporta Il Messaggero infatti, entro la fine del mese di gennaio 2024, il 50% dell’Ospedale ritornerà in funzione. La prima parte a ripartire sarà quella del Pronto Soccorso, che sarà allestito in un container di grandi dimensioni nel cortile antistante l’Area B. Da quel momento si potrà tornare a gestire le emergenze e a ricevere le ambulanze. La decisione è arrivata dopo un incontro tra il Direttore Generale dell’Asl Giulio Santonocito e il responsabile ella Direzione regionale per la Salute e l’integrazione, Andrea Urbani.

Tivoli – Una nuova rotatoria all’altezza della Trelleborg: Consiglio comunale convocato per definirla

Il problema più grande per le strutture interne riguarda l’elettricità. L’ipotesi principale relativa all’incendio rimane quella di un corto circuito, per questo l’area della centrale elettrica che alimentava le apparecchiature rimane sotto sequestro giudiziario e i tempi per il dissequestro da parte della Procura di Tivoli sembrano essere ancora molto lunghi. Per questo l’Asl sta pensando a soluzioni alternative, come quella che porterebbe al noleggio di una centrale elettrica autonoma. Questa, collegata alla rete cittadina, potrebbe permettere la riapertura di diversi reparti dell’Ospedale.

Tivoli – Riattivato l’intero ambulatorio oncologico nell’Ala C dell’Ospedale

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *